Open/Close Menu Vendita e riparazione di strumenti topografici a Monza

AFFRETTATI RICHIEDI SUBITO UN
PREVENTIVO GRATUITO

RIPARAZIONE IN GIORNATA?
PRENOTA SUBITO

CHC HCE300: un piccolo terminale portatile da campo che vi stupirà per le numerose funzionalità che presenta.

Leggero, ma altamente resistente (ha una protezione IP67 e resiste ad una caduta da 1,5 m); piccolo, e tuttavia versatile grazie alle funzioni presenti; preciso e dotato di un’elevata connettività. Abbiamo testato il controller da campo CHC HCE300 e le aspettative non sono state deluse.

Il controller HCE300 presenta un ampio touchscreen da 4.3″, utilizzabile con le dita proprio come uno smartphone e visibile anche alla luce del sole. È presente anche un tastierino alfanumerico retroilluminato per l’inserimento dei dati, qualora non si volesse utilizzare il touchscreen.

Una volta acceso, HCE300 mostra immediatamente una riconoscibile schermata Android: il sistema operativo è infatti Android 4.4, con una CPU Quad core 1.5G ed una RAM da 1GB. Sulla schermata, quindi, potrete vedere le app installate come su un qualsiasi smartphone Android, pertanto l’utilizzo del controller è molto intuitivo e semplice.

HCE300 dispone, inoltre, di una fotocamera da 8.0 megapixel con flash interno; è possibile, quindi, salvare anche delle immagini delle zone su cui si sta eseguendo il lavoro. Questo controller da campo possiede poi un’elevata connettività: ha un modem WiFi ed un modem cellulare con doppia SIM, nonché una connessione Bluetooth.

 Tra le applicazioni presenti, quella che permette la connessione al vostro ricevitore GNSS e la creazione di un lavoro è LandStar 7. Attualmente, è disponibile in diverse lingue tra cui l’inglese, tuttavia l’italiano non è presente. In ogni caso, il software è molto intuitivo e completo di numerose funzionalità, utili che faciliteranno il vostro lavoro accrescendo la produttività.

Scaricabile da Google Play, permette l’import/export di numerosi formati di dati (CSV, DAT, TXT, DXF, SHP, KMZ e KML per quanto riguarda l’import mentre  CSV, DAT, TXT, KMZ, KML, DXF, SHP, RAW, HTML per quanto riguarda l’export); supporta sia le mappe online che quelle offline e permette di utilizzare diversi tipi di misurazione – punti, line, poligoni e PPK (Post Processo Cinematico). I metodi di misurazione dei punti includono il punto topografico, il punto di controllo,il punto rapido, il punto continuo, l’offset, il punto di compensazione e il punto d’angolo; è possibile eseguire anche diverse modalità di picchettamento (i punti e le polilinee, inoltre, possono essere selezionati dai file DXF per eseguire i picchettamenti).

LandStar 7 possiede numerosi strumenti COGO – esegue il calcolo di perimetri, aree, parametri di trasformazione, ecc. Possiede anche un calcolatore RPN integrato.

Il controller CHC HCE300 ha al suo interno un GPS da 20 canali integrato, con una precisione che va dai 2 ai 5 m o da 1 a 3 m con SBAS; presenta, poi, numerosi sensori: Gsensor, barometro, sensore di luce, eliminazione del rumore, bussola elettronica, giroscopio.

In definitiva, compatto ma resistente, il controller HCE300 permette di certo un utilizzo efficiente sul campo, una registrazione dei dati continua e semplice, garantendo numerose soluzioni di importazione ed esportazione dei dati.

Se volete saperne di più, non esitate a contattarci ai recapiti 0392025841 – 0396082089 o inviateci un’e-mail a info@geoglobex.it. Potete anche compilare il nostro form per richiedere maggiori informazioni.

© 2015 GeoGlobex – By Sabdesign